A quanti anni comprare casa in Italia?

età acquirenti casa

Quando arriva il momento giusto per comprare casa? È una domanda alla quale non è facile rispondere. La decisione – tra le più importanti della propria vita – deve prendere in considerazione molti fattori di natura economica, ma anche familiare e sociale.

Se una volta i 30 anni segnavano il confine tra la giovinezza e l’età adulta, è evidente come oggi questa tendenza sia stata completamente stravolta. Da questo punto di vista l’accesso al mercato del lavoro in età sempre più avanzata e l’instabilità economica che ne consegue hanno incrementato l’insicurezza dei giovani.

Tra il 2015 e il 2021 si è alzata l’età media degli acquirenti di 1,5 anni. Se il trend degli “acquirenti silver” non accenna a diminuire, l’accelerazione della domanda dei giovani ha bilanciato – almeno in parte – questo fenomeno.

Divisione per fasce d’età: la media italiana

Secondo una recente analisi, in Italia l’età media degli acquirenti è aumentata di 1,5 anni nel 2021 passando da 41,6 a 43,1 anni. I fattori che influenzano questo comportamento riguardano tre aspetti principali:

  • Difficoltà di accesso al credito
  • Maggior interesse verso le locazioni
  • Instabilità lavorativa

Sullo stesso piano però l’impegno del Governo nell’aiutare i giovani nell’acquisto della prima casa ha avuto un importante impatto sul mercato immobiliare italiano.

A conti fatti però, nonostante le agevolazioni per gli under 36, gli acquirenti del mattone rimangono in predominanza over 40 anni nel nostro Paese.

La fascia di età più attiva sul mercato è quella compresa tra i 18 e i 34 anni con il 28,5% delle compravendite nel 2021. Un dato che rispecchia soprattutto la “boccata di ossigeno” derivata dagli aiuti varati dal Governo a favore dell’acquisto della prima casa per gli under 36.

Sono infatti i più giovani a contenere l’aumento dell’età media degli acquirenti avendo potuto usufruire di strumenti finanziari loro dedicati come i mutui green o il Fondo di Garanzia Straordinario (Consap).

Sono stati infatti stanziati nel 2021 tre vantaggi fiscali importanti (validi fino allo scorso 30 giugno) che prevedevano:

  • L’esenzione totale dell’imposta di registro, ipotecaria e catastale;
  • Il credito di imposta sull’IVA al 4% per chi acquistava casa da un costruttore;
  • Il potenziamento del Fondo di Garanzia Prima casa per il quale lo Stato garantisce parte del finanziamento .

A questi fattori si deve aggiungere la tendenza dello scorso anno che ha visto un mercato del credito decisamente conveniente con tassi d’interesse attorno ai minimi storici.

A pochissima distanza, si trova la fascia di età compresa tra i 35 e i 44 anni con il 27,2%. Si tratta di persone che sono nel pieno della loro vita lavorativa e che godono di maggior sicurezza economica per poter investire in progetti a lungo termine.

Il 22,5% degli acquirenti nel 2021 ha un’età compresa tra i 45 e i 54 anni, mentre il 13,8% va dai 55 ai 64 anni.

Acquisto di case da parte degli over 64

La fascia degli over 64 ha rappresentato il 7,9% del mercato immobiliare del 2021. Una cifra più piccola rispetto agli altri dati, ma del tutto fondamentale per comprendere il trend.

Una delle tendenze del mercato immobiliare degli ultimi anni riguarda la crescita delle compravendite nel mercato immobiliare da parte degli over 64 anni, i cosiddetti “acquirenti silver”. Si tratta di persone che spesso cercano la sistemazione ideale per la pensione, per ridimensionare le dimensioni di case ormai sproporzionate alle esigenze, per realizzare Bed & Breakfast e affittacamere, per cercare soluzioni con più spazi esterni o per aiutare i figli nell’acquisto della loro prima casa.

Tra le località preferite dai pensionati ci sono le città di mare. Su tutte spicca Genova, con il 12,3% di acquisti da parte di questa fascia d’età, seguita da Napoli con il 9,2% e da Milano con l’8,4% che, nonostante non abbia sbocchi sul mare, rimane al vertice delle compravendite immobiliari.

L’incremento degli acquisti in questa fascia d’età va ricollegato alla tendenza al ritorno all’investimento nel mercato immobiliare e all’acquisto della casa vacanza.

Età media per la vendita

Crescendo l’età media dell’acquisto, è cresciuta, negli ultimi anni, anche l’età media della vendita a 52,9 anni, spesso effettuata per comprare soluzioni migliorative in termini di spazio e comfort oppure per motivi legati a trasferimenti lavorativi.

Hai l’età giusta per acquistare casa?

Solo tu puoi avere la risposta alla domanda, ma ogni giorno entro in contatto con ragazzi (più o meno) giovani che si affacciano – un po’ intimoriti – all’acquisto della prima casa e sono molte le domande che pongo per aiutarli a fargli prendere la miglior decisione.

Non esiste un’età giusta, ma esistono le condizioni migliori. Anche nel 2022 ci sono alcune importanti agevolazioni per l’acquisto della prima casa.

L’affitto a lungo andare, non conviene e nessuno ha la sfera di cristallo per prevedere il futuro, ma se sei un ragazzo giovane che sta cercando casa è importante che tu riesca a valutare attentamente quelle che sono le tue esigenze attuali per evitare mosse false. Se hai bisogno di una consulenza, contattami, cercheremo di capire assieme qual è il momento migliore per te e come procedere all’acquisto della tua prima casa.

Hai trovato interessante questo articolo? Iscriviti alla newsletter per ricevere i nostri aggiornamenti
Inserire un indirizzo email

© 2022, MORABITO IMMOBILIARE MILANO. RIPRODUZIONE RISERVATA