Quanto costa vivere in un grattacielo, nel mondo e in Italia

Quanto costa vivere in un grattacielo

Da New York a Londra, da Dubai a Milano: vi siete mai domandati quanto costa vivere in un grattacielo? La risposta è nei numeri forniti dalla società di intermediazione immobiliare Abitare Co.

Vivere in un grattacielo: da New York a Londra

La città al mondo con i grattacieli residenziali più alti è New York: si tratta della Central Park Tower (472 metri), del 111 West 57th Street (435 metri) e del 432 Park Avenue (425 metri). Nella Grande Mela i prezzi partono da 22.800 euro al metro quadro, ma si arriva a 133mila euro al metro quadro per un attico da 1.000 metri a quasi 400 metri di altezza.

Dopo New York, è Dubai ad avere gli edifici residenziali più alti: tra la Princess Tower (413 metri) e la 23 Marina (392 metri). Qui, i prezzi non arrivano ai 5mila euro al metro quadro per un appartamento completamente arredato. Prima città in Europa è Mosca con il grattacielo Neva Towers 2 (345 metri), ma il primato di metropoli europea con i grattacieli più costosi resta Londra: vivere nella Valiant Tower costa al metro quadro circa 24mila euro.

Quanto costa vivere in un grattacielo in Italia

In Italia è Milano la città che svetta più in alto: dei suoi 70 edifici sopra i 40 metri di altezza, le torri residenziali sono 6, tra cui la più alta è la Torre Solaria di Porta Nuova (143 metri). I prezzi, nel capoluogo lombardo, vanno dai 10mila euro al metro quadro: al Bosco Verticale si parte da 13.500 al metro quadro, nella Torre Solaria si “scende” a 11mila euro circa, la Torre Monforte sta tra 9.500 e 12.500 euro al metro quadro.

Il secondo grattacielo più alto di Italia è la Torre EuroSky a Roma (120 metri), dove i prezzi non superano i 6.600 euro al mq. Mentre a Genova servono 3mila euro per un appartamento all’interno delle Torri Elah e Sampierdarena.

 

Hai trovato interessante questo articolo? Iscriviti alla newsletter per ricevere i nostri aggiornamenti
Inserire un indirizzo email

© 2022, MORABITO IMMOBILIARE MILANO. RIPRODUZIONE RISERVATA