Mutuo prima casa: le agevolazioni 2021 per gli under 36 e le giovani coppie

23 Settembre 2021
0 Commenti

Ecco le principali agevolazioni del Governo per chi vuole ottenere un mutuo prima casa e ha meno di 36 anni o possiede un ISEE non superiore a 40.000 euro.

Dopo le difficoltà socio-economiche causate dalla pandemia di Covid-19, il Governo vuole andare incontro ai giovani che aspirano a ottenere un mutuo per l’acquisto della prima casa. Nel 2021 sono state introdotte nuove agevolazioni per chi ha meno di 36 anni e possiede un ISEE non superiore a 40.000 euro, oltre ad alcune novità sui requisiti per accedere al fondo di garanzia Consap. Vediamo di che cosa si tratta.

Mutuo prima casa: nuovi requisiti per giovani e coppie

La normativa identifica coloro che possono beneficiare delle agevolazioni per la prima casa nelle seguenti categorie:

  • giovani che non hanno ancora compiuto 36 anni;
  • coppie sposate o conviventi di cui almeno un richiedente di età inferiore a 36 anni;
  • famiglie mono-genitoriali con figli minori;
  • conduttori di case popolari.

Rispetto al passato, le principali novità sono il requisito di 36 anni non compiuti, invece dei precedenti 35 anni, e l’eliminazione del requisito che prevedeva l’esistenza di un contratto di lavoro atipico, estendendo l’accesso alle agevolazioni anche ai lavoratori autonomi e ai dipendenti a tempo indeterminato.

Mutuo prima casa: le agevolazioni del fondo Consap

Tutti coloro che appartengono alle suddette categorie possono accedere a condizioni contrattuali agevolate sui mutui garantiti dal fondo Consap e in nessun caso le banche potranno richiedere ai mutuatari garanzie ulteriori rispetto all’ipoteca sull’immobile acquistato.

Inoltre i soggetti di età inferiore a 36 anni con Isee fino a 40.000 euro possono fruire di ulteriori agevolazioni:

  • esenzione dal versamento delle imposte di registro, ipotecarie e catastali per l’acquisto della prima casa;
  • possibilità di detrarre l’IVA in caso di acquisito prima casa da ditta di costruzione;
  • esenzione dal pagamento dell’imposta sostitutiva sul mutuo, pari allo 0,25% dell’importo finanziato.

Inoltre per i giovani di età inferiore ai 36 anni, con un Isee non superiore ai 40.000 euro che richiedono un finanziamento prima casa con loan-to-value (il rapporto tra ammontare del capitale preso in prestito e valore della casa) superiore all’80%, la percentuale di copertura della garanzia del Fondo potrà arrivare all’80% della quota capitale.

 

© 2021, MORABITO IMMOBILIARE MILANO. RIPRODUZIONE RISERVATA