Mercato Immobiliare: attesa per la ripresa del settore

7 Gennaio 2021
0 Commenti

Secondo tecnici ed analisti, per il mercato immobiliare all’orizzonte si intravede una ripresa che dovrebbe riportare le quotazioni degli investimenti immobiliari ai livelli pre-Covid entro il 2022.

Il fenomeno dovrebbe riguardare non solo il mercato italiano ma, più in generale, tutto il continente europeo e la ripresa potrebbe essere anche piuttosto veloce: è quanto emerge dall’Emea Real Estate Outlook 2021.

Gli elementi favorevoli che contribuiranno a risollevare il settore immobiliare sono principalmente due:

– i tassi di interesse restano particolarmente bassi e le banche non rivedranno le misure di supporto monetario alla popolazione; una condizione, questa, che durerà ancora almeno per un altro anno e mezzo con effetti almeno auspicabilmente positivi;

– il vaccino, di cui proprio in queste settimane è stata avviata una massiccia campagna di diffusione, favorirà la volontà di investimento con una crescita tra il 5 e il 10% nel corso di quest’anno.

C’è da sottolineare che durante l’emergenza sanitaria per la pandemia da Covid-19 il mercato immobiliare è mutato, certamente con qualche sofferenza, ma la tendenza di molti acquirenti a investire su abitazioni più grandi e decentrate ha tenuto a galla il settore.

A soffrire maggiormente è stato, e sarà, il settore degli uffici: le ragioni sono presto riscontrabili nello smart-working, che in nove mesi ha contratto del 40% il mercato immobiliare commerciale. A salvare le sorti del settore uffici potrebbero essere soluzioni tecnologiche di ultima generazione che potrebbero far ripartire il mercato già dal 2022.

© 2021, MORABITO IMMOBILIARE MILANO. RIPRODUZIONE RISERVATA