L’estate sta finendo: vendere e comprare casa dopo le meritate vacanze

2 Settembre 2021
0 Commenti

L’estate sta finendo…

Non è un altro anno che se ne va come recitava una vecchia canzone. A settembre dopo un periodo di meritato riposo si riparte con le attività lavorative, con nuovi progetti e perché no, anche con il progetto di cambiare casa.

Da dove cominciare se si vuol cambiar casa?

Di solito si guardano i portali immobiliari (immobiliare.it idealista.it e casa.it). Si cerca per tipologia immobiliare, per prezzo e per zona. Ma dopo aver letto alcuni annunci comincia lo scoramento, ci si accorge che gli annunci sono quelli che si erano già consultati a fine luglio. Perché succede ciò?

Semplice, la maggior parte delle agenzie immobiliari hanno chiuso i battenti la prima settimana di agosto, non hanno avuto modo di effettuare nuove acquisizioni di nuovi appartamenti; i proprietari di immobili intenzionati a vender casa hanno rinviato ogni decisione a dopo le ferie/vacanze.

Cari clienti e cercatori di nuove opportunità immobiliari, abbiate pazienza. Ragionevolmente, superate le prime due settimane di settembre, riaperte le scuole tutto tornerà alla normalità.

I portali immobiliari registreranno nuove inserzioni immobiliari sia da agenzie che da privati, ci saranno nuovi annunci, nuove foto (sulle foto non dico nulla…) e sono certo che individuerete la casa che stavate cercando.

Il consiglio che mi sento di dare prima di cominciare a fissare gli appuntamenti di visione della nuova casa, è quello di consultarsi con la propria banca e verificare le condizioni del mutuo che vi riservano, tasso fisso, tasso variabile, TAEG, durata del mutuo e soprattutto tempi di delibera del mutuo. Per i tempi di lavorazione dell’istruttoria della pratica la maggior parte delle banche sono in grado di fornire una delibera in 40 giorni lavorativi (60 giorni di calendario), a patto che i documenti presentati siano corretti e completi.

Inoltre sarebbe opportuno predisporre un piano economico, tenendo conto di:

  • Prezzo acquisto nuova casa
  • Disponibilità
  • Mutuo
  • Spese accessorie per l’acquisto, es. Notaio, imposta di registro, imposte ipotecarie e catastali, provvigione agenzia, iscrizione ipoteca (se richiedete un mutuo), imposta sostitutiva, oneri bancari, perizia immobile, assicurazione immobile.

Per chi invece deve vendere e acquistare?

Sarebbe necessario far valutare il proprio immobile. Da chi? Perdonatemi se sono sfacciato, la risposta è: da un agente immobiliare.

Si, un agente immobiliare iscritto regolarmente presso la Camera di Commercio. Non abbiate paura a richiedere una visura camerale all’agente immobiliare, così avrete modo di verificare se può svolgere la professione oppure no.

Ci sono strumenti informatici che vi possono fornire valori di riferimento. Alcuni portali immobiliari propongono un servizio di valutazione immobiliare, tenendo in considerazione i valori medi richiesti per appartamenti attualmente in vendita nella stessa zona: per iniziare potrebbe essere un strada percorribile, ma i portali immobiliari non guardano all’interno degli immobili, non ne verificano le caratteristiche e le finiture, non verificano se gli immobili presi in considerazione sono a norma dal punto di vista urbanistico e catastale. Comunque a voi la scelta.

Ritorno alla domanda di prima, per chi deve vendere e acquistare casa?

Superato l’ostacolo della valutazione che ha lo scopo di stabilire il più probabile valore di mercato, verificata con la banca la reale possibilità di ottenere un mutuo, va poi individuata la casa giusta.

In tutti questi anni di attività mi sento spesso chiedere dai Clienti: “prima acquisto e poi vendo, o prima vendo e poi acquisto”?

La risposta è: la vendita e l’acquisto devono avvenire contestualmente, onde evitare il rischio di perdere le cifre versate (caparre), di dover accettare proposte d’acquisto troppo a ribasso per la vendita della propria casa pur di rispettare i tempi di rogito (caso in cui si decidesse di acquistare prima di vendere). Se invece si percorre la strada inversa, (vendere prima di acquistare) si corre il rischio di incassare delle caparre per poi non trovare la casa giusta in tempo.

Un buon professionista vi può aiutare a superare questo dilemma seguendo ogni passaggio contrattuale.

Per chi avesse necessità di una consulenza mi può contattare scrivendo a:

f.morabito@immobiliaremorabito.it

Sarò felice di aiutarvi.

Ah dimenticavo la consulenza è del tutto gratuita.

Vi auguro buon rientro.

Francesco Morabito

 

© 2021, MORABITO IMMOBILIARE MILANO. RIPRODUZIONE RISERVATA