Trovati 0 immobili. Guarda i risultati
Ricerca Immobili
trovati 0 immobili
I tuoi risultati di ricerca

Quale rivestimento scegliere per il bagno?

Pubblicato da Francesco Morabito il 17/05/2017
| 0

Durante la fase di ristrutturazione del vostro bagno, uno dei punti fondamentali da non trascurare è il rivestimento.

Per “rivestimento” intendiamo le pareti, comprendendo quelle aree distaccate come la doccia o la vasca da bagno, importante in tutti i casi per proteggere i muri dalle infiltrazioni e dalla normale condensa che di solito si crea nei bagni.

Ceramica

Ovviamente troveremo tantissime varietà di dimensioni e colori, ma per un bagno piccolo, ad esempio, consigliamo un formato 10 x 15 cm con finitura bianca per dilatarne lo spazio.

Ceramica (formati speciali)

Per creare un progetto originale la ceramica fornisce, oltre alle classiche forme quadrate e rettangolari, forme geometriche differenti e sfumature particolari.

Mosaico

Il vantaggio di questo materiale è che crea un effetto omogeneo rispetto ai grandi formati, ma soprattutto offre la possibilità di creare disegni e/o variazioni di colore.

Gres Porcellanato

Il gres porcellanato è una garanzia a livello qualitativo per i rivestimenti del bagno. Tra i pregi principali, da sottolineare l’elevata resistenza agli urti e ai graffi, la robustezza e la facilità di pulizia. Inoltre grazie al basso grado di assorbimento dell’acqua può essere utilizzato anche in ambienti particolarmente umidi e quindi può tranquillamente rivestire le pareti della doccia.

 

 

 

 

Pietre Naturali

Le pietre naturali sono sempre una buona scelta. Per un bagno dall’aspetto molto naturale ma anche molto elegante il travertino si rivela un’ottima scelta, è infatti un materiale che resiste bene ad umidità e acqua.

Resina

Consigliata soprattutto per rivestire i bagni più piccoli, dove anche qualche centimetro in meno può fare la differenza, la resina è un materiale che conferisce uno stile elegante e sobrio. Si tratta di un materiale impermeabile che può essere applicato sulle superfici di pareti, pavimenti e piani. La stesura della resina dona continuità, anche a livello visivo.

Cemento Cerato

Altro rivestimento molto di tendenza per le pareti del bagno è l’utilizzo di prodotti a base minerale che imitano l’effetto del cemento. Il vantaggio di questi materiali è che possono essere applicati anche su rivestimenti esistenti, senza demolizione e quindi consentono di effettuare una ristrutturazione più rapida ed economica

Materiali naturali come il marmo di Carrara, hanno indubbiamente fascino e preziosità, ma allo stesso tempo delicatezza. Il loro uso in bagno dona una sensazione di lusso. Dato il valore del prodotto, il marmo può essere utilizzato per accentuare determinate aree, come quella della doccia ad esempio.

Carta da Parati

Anche la carta da parati trova il suo utilizzo all’interno del bagno. La carta in fibra di vetro può essere applicata per rivestire le pareti di tutto il bagno, comprese quelle della doccia. Con questo materiale non ci sono limiti per quanto riguarda motivi grafici o immagini di grande formato.

Non vi resta che scegliere il materiale adatto a voi,

Buona ristrutturazione!

 

Maria Teresa Rocca – Morabito Immobiliare

Fonte: https://progetti.habitissimo.it/progetto/idee-per-i-rivestimenti-del-bagno

Compare Listings